iscriviti alla nostra NEWSLETTER


SPELEOLOGIA
PROPOSTE
LE GROTTE DEL MONTELLO

Bellissima escursione, possibile tutto l'anno, con panoramica generale sulle grotte presenti sul colle e sul carsismo che sta all'origine anche di doline, valli e sorgenti, con visita ai luoghi più rappresentativi.


ragazzi Numero di partecipanti: minimo 10 massimo 50
Adatto a: adulti
terza età Ristoro: al sacco o presso locali della zona.
Durata: 1/2 giornata intera giornata
Periodo: .......G F M A M G L A S O N D

SPELEO FANTASY sul Montello

Esiste un luogo, nella Marca Trevigiana, misterioso ed impenetrabile, abitato da basilischi e draghi, folletti, orchi e satanassi... Vi guiderà una strana creatura, dalla mano rossa e rovente come il fuoco dell'inferno!


ragazzi Numero di partecipanti: minimo 10 massimo 50
Adatto a: adulti
terza età Ristoro: al sacco o presso locali della zona.
Durata: 1/2 giornata intera giornata
Periodo: .......F M A M G L A S O N D

SPELEO ADVENTURES sul Montello

Eccezionale avventura esplorativa in una a scelta tra le più belle grotte del Montello, adatta solo a persone motivate e ben allenate. Possibile, a seconda dei casi, la presenza di una Guida Alpina specializzata.


ragazzi Numero di partecipanti: minimo 4 massimo 8
Adatto a: adulti
terza età Ristoro: al sacco o presso locali della zona dopo l'attività
Durata: 1/2 giornata intera giornata
Periodo: .......G F M A M G L A S O N D

GUGU', bambino dell'età della pietra

Bellissima e simpaticissima attività presso una grotta molto semplice e facile, in prossimità di un prato sulla riva del Piave, con fiabe e giochi basati sulle grotte, sulle pietre magiche ed i sassi colorati del fiume.


bimbi piccoli Numero di partecipanti: minimo 10 massimo 30
Adatto a: adulti
terza età Ristoro: al sacco
Durata: 1/2 giornata intera giornata
Periodo: .......G F M A M G L A S O N D

INFORMAZIONI

SPELEOLOGIA: CHE COS'E'

La speleologia è la scienza che studia le cavità naturali. Una sua parte rilevante consiste nella esplorazione delle grotte. Il fascino e la suggestione di questi particolari luoghi, costituiscono una eccezionale opportunità per praticare una forma di turismo ambientale tra i più belli, avventurosi ed emozionanti in tutto il mondo.

Sebbene il rapporto dell'uomo con le caverne sia iniziato in tempi remotissimi, la speleologia moderna muove i suoi primi passi solo verso la fine dell'800, epoca in cui le scienze della terra e le esplorazioni vivono un momento di rinnovato splendore: nel 1863 nasce il Club Alpino Italiano, nel 1864 Jules Verne pubblica il suo "Viaggio al centro della Terra", nel 1888 nasce la National Geographics e nel 1895, Édouard-Alfred Martel fonda, in Francia, la Société de Spéléologie, prima al mondo nel suo genere. Uno dei fenomeni più studiati dalla speleologia è il carsismo, che prende il nome dalla regione triestina del Carso, ricchissima di grotte.

COME SI PRATICA

La tecnica di progressione nelle grotte varia a seconda delle loro caratteristiche. Da semplici spostamenti lungo ambienti orizzontali, privi del tutto o quasi di difficoltà, si passa a situazioni in cui si applicano sistemi più o meno complessi di arrampicata o di discesa, sia in forma libera che assistita da attrezzature specifiche.

Nella maggior parte delle grotte create dall'azione dell'acqua, la presenza di questo elemento, specie se accompagnata da fango, rende indispensabile l'impiego di modalità molto diverse da quelle usate solitamente in alpinismo. La progressione libera è basata principalmente sulla tecnica detta "in opposizione" mentre per la discesa di ambienti sviluppati in verticale si utilizzano discensori specifici per l'impiego di corde dette "statiche" (diverse da quelle da alpinismo, "dinamiche"). Una volta scesi, le risalite avvengono con l'impiego di particolari sistemi auto-bloccanti oppure, molto raramente, su apposite scalette metalliche da speleologia.

COSA SERVE

Le grotte più semplici si affrontano con un abbigliamento adeguato al clima interno e che si possa bagnare e sporcare di fango, un caschetto protettivo con sistema di illuminazione, scarponcini o stivali di gomma, ed eventualmente guanti robusti. La progressione in corda richiede un imbrago di sicurezza ed attrezzi dedicati.

Per la visita a grotte facili, come quelle del Montello, dal clima mite e costante tutto l'anno (temperatura intorno agli 11°), è sufficiente un abbigliamento medio, magari con una giacca a vento leggera. Il sistema di illuminazione può essere semplicemente del tipo a L.E.D., mentre è fondamentale un ricambio completo di indumenti all'uscita. Nel caso di visite a grotte molto ampie e più impegnative, oltre all'attrezzatura da progressione in corda, può risultare preferibile l'impiego di un sistema di illuminazione misto, elettrico e ad acetilene (gas prodotto in una apposita bomboletta, dalla reazione del carburo di calcio con l'acqua).

DOVE E QUANDO

Proponiamo in prevalenza visite guidate alle grotte naturali del Montello, molto belle e generalmente facili da esplorare, dalla particolare composizione (conglomerato), accessibili tutto l'anno e con ogni condizione climatica esterna, salvo (più per il disagio che per il pericolo) nei periodi di intensa e persistente piovosità.

La nostra attività, condotta con modalità dolci e sostenibili per l'ambiente, in cavità naturali non attrezzate, si svolge prevalentemente sul colle di casa nostra, che per quantità e varietà di grotte esistenti si presta ad attività per tutti, da semplicissime ed adatte anche a bimbi piccoli, fino a vere e proprie esplorazioni avventurose solo per esperti. Tuttavia possiamo organizzare visite a grotte presenti sul territorio trevigiano e veneto anche al di fuori del Montello, con predilezione per quelle più facilmente accessibili, fedeli all'intento di privilegiare il divertimento e l'arricchimento culturale rispetto all'impegno fisico e tecnico di progressione.

COSA FA PER VOI LA GUIDA

Pianificazione a tavolino, valutazione delle previsioni meteo, verifica dei requisiti di idoneità dei partecipanti, fornitura dei caschetti omologati e di eventuali altre attrezzature, eventuali serate introduttive sull'argomento, assistenza alla progressione ed eventuale primo soccorso durante l'attività, esposizione di contenuti sulle tematiche naturalistico ambientali relative ai luoghi visitati, predisposizione di eventuali servizi accessori come il trasporto o recupero presso le destinazioni.

Nel caso di attività con l'impiego di tecniche di progressione in corda e nei casi ove si rendesse opportuno e/o necessario, è prevista la presenza di una Guida Alpina specializzata. Ulteriori condizioni sono specificati nelle singole proposte presentate nel nostro sito e catalogo. Sono possibili programmazioni su richiesta. Il numero di Guide impiegate è proporzionale al numero dei partecipanti ed alla difficoltà della grotta da visitare.



TO SEE travel & outdoor

di Enrico Tirindelli
Guida Naturalistico-Ambientale
abilitata ex L.R. Veneto 33/2002
via isonzo, 7/G
31040 Volpago del Montello (TV)

www.tosee.it - mail@tosee.it - +39 328 0175442

P.IVA: 02230910263